Posted on

Stufe a pellet, il 70% di quelle vendute in Europa è Made in Italy

Le stufe a pellet sono sempre più gradite da chi ama creare una atmosfera calda e gradevole nella propria abitazione. Un feeling in aumento non solo in Italia, ove un terzo circa di tutta l’energia rinnovabile italiana è appannaggio della filiera delle biomasse termiche, ma anche in Europa.
Un settore che peraltro vede proprio il Made in Italy in grande spolvero. Sono infatti prodotte lungo la penisola il 70% delle stufe a pellet vendute nel vecchio continente, consegnando all’Italia un primato impossibile da attaccare almeno al momento.
A spingere sempre di più questo particolare prodotto sul mercato sono in particolare i sempre più elevati livelli prestazionali raggiunti sul fronte dell’innovazione tecnologica e del design, che consegnano all’utenza dispositivi in grado di implementare in maniera notevole il comfort abitativo.

Il problema dei residui della combustione

Se sono in grado di assicurare una atmosfera suggestiva e notevoli prestazioni in termini di riscaldamento, le stufe a pellet comportano anche il problema legato ai residui della combustione, che possono rivelarsi difficili da trattare.
Il modo migliore di provvedervi è quello di ricorrere ad un bidone aspiracenere, un macchinario che viene spesso confuso con quello aspiratutto, a torto. Se il secondo è ideale per i residui delle lavorazioni da cantiere, il bidone aspiracenere viene espressamente progettato per trattare i materiali ancora caldi che possono essere liberati nel corso della combustione, in quanto le parti interne non prevedono l’utilizzo di materiali plastici, i quali potrebbero incendiarsi in caso di ritorni di fiamma sempre possibili.

Come trovare un bidone aspiracenere

Per chi ha una stufa a pellet il bidone aspiracenere può essere una buona soluzione, a patto di sceglierne uno in grado di assicurare buone prestazioni. In commercio è possibile reperire modelli di diverso livello tecnologico e proprio la varietà di proposte potrebbe generare una certa confusione nei consumatori.
La cosa migliore è comunque affidarsi a marchi già noti, in quanto proprio essi rappresentano una garanzia in termini di qualità. Inoltre sono in grado di assicurare un servizio clienti in grado di provvedere celermente ai problemi che dovessero manifestarsi e assistere in maniera ottimale per ogni possibile evenienza.
L’importante per poter scegliere un prodotto in grado di ripagare l’investimento è riuscire ad assumere le informazioni necessarie in tal senso. Proprio per questo il nostro consiglio è di navigare sui siti online che trattano in maniera approfondita e professionale l’argomento con il fine di dare un servizio ai consumatori, a partire da questo.