Posted on

Perché abbracciare i neonati è importantissimo

L’abbraccio tra genitori e figli, nei primi mesi di vita dei secondi, riveste una importanza fondamentale. Secondo gli scienziati, infatti, è proprio il contatto fisico tra di loro a giocare un ruolo fondamentale nello sviluppo dei neuroni e al fine di preservare queste preziose cellule è fondamentale iniziare a stimolarle dal momento in cui si viene al mondo. Sino a consegnare agli abbracci un ruolo di prevenzione verso una lunga serie di malattie, sia di carattere mentale che fisico. In particolare, abbracciando il proprio piccolo, i genitori lo aiutano a sviluppare il livello di serotonina e dopamina, a rafforzare il sistema immunitario, a diminuire i livelli di stress e migliorare lo stato d’animo, a ridurre la pressione arteriosa attivando i corpuscoli di Pacini, recettori di pressione che comunicano con il nervo vago, l’area cerebrale che ne è… Leggi Tutto
Posted on

Seggiolini auto: farli dormire in auto è pericoloso

Quello dei seggiolini auto per i più piccoli è un tema sempre molto dibattuto, in ogni parte del globo. Se qui in Italia se n’è tornato a parlare per effetto del provvedimento deciso dal governo di obbligare le famiglie a dotarsi di un dispositivo anti-abbandono, in altri Paesi si discute invece dei pericoli connessi all’utilizzo dei seggiolini, spesso sottovalutati o non conosciuti dai genitori. Al proposito, ricordiamo che il modo miglior per fare conoscenza con questi prodotti è rappresentato dai siti online che affrontano il tema con grande professionalità. Tra di essi ricordiamo in particolare miglioreseggiolinoauto.it, considerato un vero e proprio punto di riferimento al riguardo. Basti pensare ad esempio come nel corso del 2016 gli Stati Uniti siano stati messi a rumore da uno studio nel quale si adombrava l’ipotesi che far dormire i piccoli all’interno della… Leggi Tutto
Posted on

Il consumo energetico di una lavastoviglie

La lavastoviglie, un elettrodomestico tanto usato dalle famiglie e dai single , rappresenta un elettrodomestico sul mercato disponibile in vari modelli e tipologie ed è bene conoscere bene i suoi consumi per effettuare la  scelta della Migliore lavastoviglie. Come valutare i consumi della lavastoviglie.  Per valutare il consumo energetico di una lavastoviglie occorrerà valutare la sua etichetta energetica, in particolare su di essa si leggerà: -il nome del produttore, che è indicato nella parte alta; -subito sotto, il codice oppure il nome del prodotto; -sulla sinistra è indicata la classe energetica di appartenenza , mentre a destra c’è una rappresentazione grafica delle classi energetiche. A sinistra in un box c’è il consumo elettrico anno stimato (kWh/annum). Più sotto invece ci sono i valori di: -consumo annuale in litri (stima effettuata in considerazione di stoviglie sporche mediamente e cicli di… Leggi Tutto
Posted on

Abitudini alimentari sane, a beneficio dei neonati

L’alimentazione dei neonati è un tema estremamente delicato, come si può facilmente capire, proprio per le implicazioni che comporta e i timori dei neogenitori. Se nel primissimo periodo, quello dell’allattamento è la mamma a pensare a tutto, quando i piccoli arrivano ai sei mesi di vita ed entrano nel cosiddetto periodo dello svezzamento i dubbi cominciano ad essere tanti, seminando incertezza nelle famiglie. Proprio in questo periodo, infatti, il passaggio ai cibi solidi è destinato ad avere ripercussioni di ampio spettro sulla vita del bambino, in quanto destinato a segnarne in maniera pressochè indelebile il gusto. Proprio per questo i pediatri sono soliti raccomandare alle famiglie di cercare di educare i piccoli ad abitudini alimentari sane. Abitudini alimentari: cosa occorre sapere Se il numero dei pasti e gli orari sono importanti al fine di andare a determinare la… Leggi Tutto
Posted on

Stufe a pellet, il 70% di quelle vendute in Europa è Made in Italy

Le stufe a pellet sono sempre più gradite da chi ama creare una atmosfera calda e gradevole nella propria abitazione. Un feeling in aumento non solo in Italia, ove un terzo circa di tutta l’energia rinnovabile italiana è appannaggio della filiera delle biomasse termiche, ma anche in Europa. Un settore che peraltro vede proprio il Made in Italy in grande spolvero. Sono infatti prodotte lungo la penisola il 70% delle stufe a pellet vendute nel vecchio continente, consegnando all’Italia un primato impossibile da attaccare almeno al momento. A spingere sempre di più questo particolare prodotto sul mercato sono in particolare i sempre più elevati livelli prestazionali raggiunti sul fronte dell’innovazione tecnologica e del design, che consegnano all’utenza dispositivi in grado di implementare in maniera notevole il comfort abitativo. Il problema dei residui della combustione Se sono in grado di… Leggi Tutto
Posted on

Come scegliere il deumidificatore? La guida di Altroconsumo

Il deumidificatore può essere una buona soluzione quando la propria abitazione è invasa da un tasso di umidità troppo elevato, tale da diminuire notevolmente il comfort abitativo e aprire la strada a problemi di carattere sanitario, soprattutto a carico di soggetti come bambini e anziani. Quando si tratta di sceglierne uno, però, è il caso di sapere quale modello conviene acquistare, in modo da impiegare al meglio i propri soldi. Per farlo, si può seguire la guida elaborata da Altroconsumo al proposito. I consigli di Altroconsumo I deumidificatori si dividono in due categorie: essiccativi o passivi e meccanico refrigerativi. I primi sono in grado di ottenere la deumidificazione mediante l’impiego di materiali essiccanti, come ad esempio il gel di silice. Il loro funzionamento prevede che l’aria sia spinta verso il materiale essiccante in modo da farlo reagire… Leggi Tutto
Posted on

Attenzione a non lasciare acceso l’asciugacapelli!

L’asciugacapelli è uno degli elettrodomestici più diffusi in assoluto, proprio grazie alla sua funzione, che è quella di togliere l’umidità dai capelli una volta che siano stati sottoposti a lavaggio. Occorre però sottolineare che alcune volte il phon viene usato in maniera assolutamente impropria, tanto da tramutarsi in un pericolo non indifferente. La conferma in tal senso può essere desunta dagli articoli di cronaca, come quello di pochi giorni fa in cui si menziona un fatto accaduto a Torvajanica, un centro balneare alle porte di Roma. Un asciugacapelli lasciato acceso e appoggiato sul letto, infatti, è stato considerato la causa di un incendio che si è sprigionato in un appartamento di lungomare delle Meduse, a seguito del quale è stata del tutto danneggiata la camera da letto e gran parte dell’abitazione. Per contenere l’episodio è stato… Leggi Tutto
Posted on

Robot tagliaerba: conviene realmente?

Avere un giardino è sicuramente una bella cosa, in grado di aumentare la propria qualità di vita. Occorre però sottolineare come le superfici verdi vadano curate per poter essere un effettivo piacere dal punto di vista estetico, una incombenza che per molti non è molto invitante, soprattutto ove la loro estensione sia notevole. In tal caso le alternative sono due: rivolgersi ad una ditta per tagliare periodicamente l’erba, oppure dotarsi di un tosaerba, che può essere un trattorino oppure un robot. Il primo, però, può rivelarsi pericoloso, soprattutto nel caso ci siano pendii ripidi da scalare, e a causa di alcune disattenzioni di vario tipo. Basti pensare in tal senso che ogni anno in varie parti del globo sono molte le persone che sono vittime di incidenti alla guida del proprio trattorino, a volte anche mortali. Proprio questa considerazione… Leggi Tutto
Posted on

L’UPI chiede di lasciare inalterata la normativa svizzera sui monopattini

Nel corso degli ultimi mesi si è molto parlato del monopattino elettrico. Considerato un eccellente modo alternativo per favorire la mobilità all’interno delle città e abbattere i livelli troppo elevati di inquinamento atmosferico, questo mezzo di locomozione è ora al centro di un serrato dibattito, che interessa anche la politica. In Italia, infatti, la normativa esistente non è molto chiara, tanto da aver spinto il governo a proporre una modifica del Codice della Strada teso a non creare ostacoli alla sua diffusione, come accade attualmente, sotto forma di multe salate a chi utilizzi su strada aperta. Anche in Svizzera, però, il dibattito è molto serrato, come dimostra la richiesta elevata dall’UPI (Ufficio Prevenzione Infortuni) di lasciare inalterata la norma che permette solo a pochi dispositivi di mobilità personale a propulsione elettrica di essere ammessi nelle aree di… Leggi Tutto